Il Consiglio Nazionale dellLogo Ufficio Attività e Relazioni con Istituzioni Europeee Ricerche (CNR) ha ritenuto opportuno rafforzare il collegamento la sinergia fra le strategie internazionali dell'Ente e le politiche ed iniziative definite a livello europeo. La creazione di un Ufficio Relazioni Europee e Internazionali, che dal 1 gennaio 2014 prende il posto dell'Ufficio Attività e Relazioni con Istituzioni Europee, risponde quindi all’esigenza di mettere a maggior sistema l’attività bilaterale dell’Ente – fin qui curata dall’Ufficio Accordi e Relazioni internazionali, con le linee dettate dalla politica dell’Unione Europea, ed in particolare con le opportunità offerte dal nuovo Programma Quadro Horizon 2020. . La sede di Bruxelles, operativa dal 1993, è impegnata in particolare a curare i rapporti con le strutture della Commissione Europea e ad essere portavoce delle scelte operate dagli Organi decisionali dell'Ente nei settori di interesse comunitario. L’attività relativa agli Accordi bilaterali, Short-Term Mobility e Organismi internazionali continuerà ad essere curata dalla “Struttura Relazioni Internazionali”, che si configura come struttura tecnica di particolare rilievo, e si collega all’Ufficio REI in un quadro di strategia generale, tramite una delega di competenze.